mdpr1@libero.it

In morte di Lorella De Luca

Nessun commento Cinema, Coccodrilli

di Vittorio Salerno

Addio Lorella!

Un altro pezzo del grande cinema italiano che fu se n’è andato.

È morta Lorella De Luca, la Povera ma bella del film di Risi.

Bella, brava e ‘graziosa’, non nel senso di ‘carina’, ma piena del quello strano atteggiamento che pareva emanasse ‘grazia’.

Come la sua compagna Alessandra Panaro, come Marina Vlady, Gabriella Farinon, e tante altre ‘fidanzatine’ degli Anni Cinquanta e Sessanta.

Poi sono venute le ‘bone’ tout court, tutte tette e culi e labbroni gonfiati, ma … questa è un’altra storia.

Lorella era rassicurante, prometteva fedeltà e devozione perpetua con quel suo faccino e quello sguardo dolce e intelligente.

Se n’è andata dopo una lunga malattia.

Aveva esordito con Fellini ne Il bidone, aveva studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia, e ha interpretato un centinaio di film diffondendo quella sua particolare ‘grazia’.

Era da poco finita la guerra, eravamo in piena ‘ricostruzione’, ed avevamo bisogno di ‘innamorarci’ di ragazze belle e serie, dolci e rassicuranti come Lei, come Carla Gravina e l’ ‘angelica’ Claudia Cardinale de I soliti Ignoti , e come la dolcissima Giulietta Masina.

Ora che siamo in piena ‘depressione’, anche nel senso socio economico, oltre che psicologico e morale, avremmo bisogno di nuovo di ‘sognare’ con ragazze come loro, ma non ne vedo molte in giro.

Ciao, Lorella! E… grazie di tutto…

Lorella De Luca

Lorella De Luca

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *