mdpr1@libero.it

Schizogene Montanelli

Commenti (5) Varie ed eventuali

Il padre?

Sestilio.

Lui?

Non solo Indro, ma Alessandro – e sia pure – e, udite, udite, Schizogene.

Indro Montanelli

Indro Montanelli

Lo so, lo so, i toscani si inventano da sempre nomi improbabili e basti qui ricordare il grande Amintore Fanfani o quel tale, piovuto per caso a Varese, che si chiamava, ahilui, Arpenedro.

Ma del come e del perché Montanelli venne a nomarsi altresì, appunto, Schizogene vale la pena qui trattare.

Presto detto: Fucecchio, paese natale del Nostro, si divideva (si divide?) in due.

‘Di sopra’, i nobili.

‘Di sotto’, la gente comune.

Il padre del nascituro abitava ‘di sotto’, con grave disdoro della suocera, che viveva ‘di sopra’.

Voleva, ordinava e otteneva la suocera di far venire al mondo il bambino proprio ‘di sopra’.

Restava, però, al genitore l’incombenza di registrare l’avvenuta nascita all’anagrafe e lo fece ricavando dal nome di una deità indiana – Indira – il dipoi notissimo Indro, aggiungendo Alessandro in onore del suocero (l’amato suocero) e terminando – terzo nome – con un incredibile Schizogeno, ricavato dal greco a significare “Colui che genera polemiche”.

Il riferimento era ovviamente alla questione insorta a proposito del luogo in cui farlo nascere, ma sarà Indro in futuro al centro di continue, accesissime e per noi preziose diatribe.

5 Responses to Schizogene Montanelli

  1. Osvaldo Baruffini ha detto:

    Definire grande Amintore Fanfani. Che coraggio!

  2. Enrico ha detto:

    La divinità indiana è Indra, non Indira

  3. Luigi Tirelli ha detto:

    Faccio notare che nel titolo e nell’articolo il nome è Schizogene, mentre nel prosieguo è Schizogeno; la differenza non è di poco conto, perché il significato è completamente diverso: infatti “Schizogeno” è appunto “colui che genera divisioni”, formato come “patogeno” (che genera malattia), “tanatogeno” (che genera morte) e così via.. Invece “Schizogene” significa propriamente “di stirpe divisa”, vedi p. es l’aggettivo greco “Dighenès”, di stirpe doppia, mezzosangue. E precisamente di stirpe divisa dovette apparire al padre il pargoletto che era figlio di madre “insuese” (di Fucecchio di sopra) e padre “ingiuese” (di Fucecchio di sotto). Non dimentichiamo poi che Sestilio Montanelli era insgnante di lettere, e sapeva bene la differenza che passa fra i vocaboli greci o ricavati dal greco che finiscono in -geno e quelli che finiscono in -gene..

    Luigi Tirelli

    P.S. Anche Amintore viene dal greco e significa “difensore”.

  4. Cristiano S. ha detto:

    @Luigi Tirelli. Complimenti sinceri, tra i tanti (troppi?) esegeti del quarto peculiare nome di Montanelli, Lei dimostra di essere l’unico ad avere correttamente spiegato la differenza sostanziale tra Schizogene e Schizogeno. Sorprendentemente anche la Fondazione Montanelli traduce il corretto nome, terminante in -gene, con “generatore di separazioni”, ignorando quanto dottamente Lei ha spiegato. Il Nostro comunque ci ammonirebbe esortandoci a non perderci in quisquilie. Ma faremmo un torto al babbo Sestilio, insegnante di Lettere, a non puntualizzare, ed un torto anche a noi dinosauri che s’è studiato in qualche modo il greco. Cordialità. CS

  5. Luigi Tirelli ha detto:

    Caro Cristiano S.,

    leggo solo ora il Suo commento alla mia puntualizzazione. La ringrazio molto sia del riscontro che Ella ha voluto dare al mio intervento, sia delle gentili parole che mi ha voluto riservare.

    Un Cordialissimo Saluto da

    Luigi Tirelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *