mdpr1@libero.it

Cittadinanza USA

Commenti disabilitati su Cittadinanza USA USA

Allora, pare che Donald Trump intenda intervenire a proposito del diritto di cittadinanza che spetta oggi ai nati negli Stati Uniti in ogni caso, anche quando figli di clandestini.
Sul tema, si è molto discusso in passato e di recente senza che leggi o sentenze della Corte Suprema decidessero in modo definitivo.
Vedremo.
Certo è che la cittadinanza americana dalla nascita è uno dei requisiti richiesti dalla Costituzione a quanti vogliano concorrere per la Presidenza.
Ma, ciò detto, come era questo possibile per i primi inquilini di White House tutti nati prima della Dichiarazione di Indipendenza e del riconoscimento il 3 settembre 1783 del nuovo Stato?
Invero, il comma del secondo articolo della Carta che tratta il tema dice: “Nessuno che non sia cittadino per nascita, o cittadino degli Stati Uniti all’epoca in cui questa Costituzione è adottata è eleggibile all’ufficio di Presidente…”
Cittadini all’epoca predetta erano Washington, J. Adams, Jefferson, Madison, Monroe, J. Q. Adams, Jackson.
Il primo presidente effettivamente nato dopo la Dichiarazione di Indipendenza fu Martin Van Buren mentre il primo nato dopo il riconoscimento dello Stato fu John Tyler, peraltro un Vice subentrato ‘mortis causa’.
Fu invece James Polk a possedere il famoso requisito “dalla nascita” e, ovviamente, dopo di lui tutti.