mdpr1@libero.it

Ventotto minuti

Commenti disabilitati su Ventotto minuti Sport

Capita che discorra con Ivan Basso.
“Sapevo di essere davvero in forma”, mi dice, “quando scalavo il Cuvignone in meno di ventotto minuti.
E non al primo tentativo.
Nemmeno al secondo.
Al terzo, perché puoi vincere un Giro solo se hai fondo e dopo due scalate al massimo di quella durissima ascesa è dando tutto nella terza che te ne accerti”.
Il Cuvignone.
Sapete, parte praticamente a due passi dalla casa di Alfredo Binda ed è il banco di prova per tutti i ciclisti varesini.