mdpr1@libero.it

Nastro azzurro

Commenti disabilitati su Nastro azzurro Varie ed eventuali

Nonno Enrico era sordo.
Tutti, in famiglia, da sempre che io sappia e abbia verificato, col tempo, diventiamo duri d’orecchio.
Ma nonno Enrico era speciale e la sua sordità altrettanto.
Per cui…
Grande nuotatore – invero, nessuno sapeva mai se quanto raccontava o di lui veniva narrato fosse accaduto – una volta, aveva scommesso che sarebbe riuscito a passare sott’acqua da una parte all’altra in larghezza nientemeno che il Rex.
Il transatlantico detentore del ‘nastro azzurro’ per la traversata più veloce dell’oceano Atlantico, nespole.
L’esito fu positivo, ma essendo necessariamente andato molto in profondità, emerse col sangue che gli usciva dalle orecchie e con l’udito compromesso.
Mah?