mdpr1@libero.it

Arizona

Commenti disabilitati su Arizona USA

Uno dei tre requisiti richiesti dalla Costituzione degli Stati Uniti d’America ai candidati alla Presidenza è il possesso dalla nascita della cittadinanza.
Ovviamente, così non fu per i primi occupanti l’alto scranno, nati come erano – avrebbe potuto essere altrimenti? – in anni precedenti la Dichiarazione di Indipendenza, datata 4 luglio 1776.
(Per la Storia, il primo Presidente davvero ‘americano’ fu Martin Van Buren, venuto al mondo nel 1782).
Molto si è discusso in merito essendo il disposto costituzionale in questione non univocamente inteso ed essendone nel tempo variata l’interpretazione.
Ricordo, per dire – alcuni decenni orsono – della rabbiosa reazione che ebbe John McEnroe quando gli dissero che non avrebbe mai potuto diventare Capo dello Stato perché nato a Wiesbaden, in Germania, dove il padre, militare, prestava servizio. 
E non posso sottacere il fatto che nell’appena trascorsa campagna del 2016 – seppure discutendone – fu accettata la candidatura nelle primarie del Partito Repubblicano di Ted Cruz, nato a Calgary in Canada, da padre cubano e madre statunitense, cosa impossibile da concepire solo venti/trent’anni fa.
Fatto è che per molto, molto tempo il possesso “dalla nascita” del requisito corrispondeva alla obbligatorietà di una venuta al mondo in terra americana.
A tale proposito, il caso più particolare e incredibile riguardò Barry Goldwater, vanamente in corsa (ma in corsa) per i repubblicani contro Lyndon Johnson nel 1964. 
Il nostro era nato in Arizona nel 1909 ma a quei tempi l’Arizona non era ancora uno Stato americano (lo diventerà nel 1912).
Non pochi ebbero ad eccepire sostenendo che per tale questione temporale non potesse candidarsi.
Come cambia (in peggio) il mondo!