mdpr1@libero.it

Rondine (messicana)

Commenti disabilitati su Rondine (messicana) Cinema

‘The Wild Bunch’ (‘Il mucchio selvaggio’), corrusco capolavoro di Sam Peckinpah, datato 1969.
(Per inciso, mi sovviene di quando in Italia uscì una rivista appunto titolata ‘Il mucchio selvaggio’ che, per quanto si interessasse di musica, nelle edicole, dato Il nome, finiva invariabilmente tra le pubblicazioni porno…)
Fra le numerose memorabili scene, indimenticabile quella della partenza dei protagonisti dal villaggio messicano che li ha ospitati.
A cavallo, lentamente, mentre l’intera popolazione fa loro ala…
Verso la morte infine…
Non del tutto inconsapevolmente.
Una canzone li accompagna.
Struggente.
Perfetta per l’occorrenza.
È ‘La golondrina’, ovvero ‘La rondine’.
Scritta nel 1862 da un allora diciottenne Narciso Serradell Sevilla – costretto all’esilio nel mentre Napoleone III va conquistando il suo Messico – rappresenta con grande afflato forti sentimenti di lontananza e nostalgia.
Credo si debba all’ottimo musicista Jerry Fielding – spesso all’opera nei film di Peckinpah – l’oculatissima scelta.
Chapeau!