mdpr1@libero.it

Tabacco e pane bianco

Nessun commento Varie ed eventuali

Hai tentato di ritrovare la tua strada.
Di riprenderti quanto la vita e gli uomini ti hanno tolto.
Tenacemente.
Hai infine rinunciato.
Il disgusto, il dolore hanno vinto.
Unico rifugio la dimenticanza dettata dalla ricercata, desiderata follia.
Vivi, ti lasci vivere.
Ma non sei stato dimenticato.
Derville viene trovarti.
Porta tabacco e pane bianco!

(Riflessioni a proposito de ‘Il Colonnello Chabert’ di Honoré de Balzac)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *