mdpr1@libero.it

Western

Nessun commento Varie ed eventuali

È all’estero, dice.
A Palermo, dove è nato e dove, ultra ottantenne, è da qualche po’.
“Conservo il passaporto.
Posso sempre tornare a Varese nelle mie Prealpi”, proferisce con l’eco della Trinacria nel verso.

Antonino Mascari è intelligente come i siciliani sanno essere.
Articolato, semplice e complesso.
Giovane, innamorato, al telefono, diede appuntamento a una ragazza.
Al cinema ad un’ora concordata per vedere un film d’amore.
Lei, romana, a Roma.
Lui, palermitano, a Palermo.
Lontani e vicini.

Di quando in quando, gentilissimo, “Se vuoi e puoi, chiamami”, verga.

Oggi, si dichiara felice.
L’esito elettorale lo conforta.
Per quanto il cosa succederà – blandamente, per il vero – lo preoccupi.
Ci confortiamo a vicenda.
Al fondo, un sano fatalismo che da lui ho anni ed anni fa appreso.

“Che fai?”, chiede infine.
“Io non seguo i commenti, i dibattiti, le elucubrazioni conseguenti al voto”, prosegue.
“Li lascio dire.
Io guardo western.
Vedi, nei western alla fine il cattivo perde sempre.
Finisce male.
Provo consolazione in questo!”, conclude.

Antonino…
Antonino…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *