mdpr1@libero.it

Nostalgia dei fratelli maggiori che non sono più

Nessun commento Varie ed eventuali

Nostalgia?
Infinita!
Oggi, adesso, ho nostalgia delle nostre telefonate.
Di quando, per ore, mi raccontavano.
Di quando inventavano.
Di quando ascoltandoli imparavo.
Ruggero Guarini, Giulio Nascimbeni, Mario Cervi, Paolo Granzotto, Dino Risi, i miei fratelli maggiori.
Ricordo che alla fine, emozionato, partecipe, invariabilmente chiedevo se quanto mi avevano raccontato l’avessero scritto.
E quasi sempre no.
E come li sgridavo.
“Ti rendi conto”, dicevo al fratello di turno, “ti rendi conto che quello che sai, che sai solo tu, dopo, se non lo scrivi, verrà dimenticato?”
Ecco la vera ragione del mio Dizionario Enciclopedico.
Non per niente l’ho titolato ‘Nel mentre il tempo si va facendo breve”.
E devo avere ancora molto e molto tempo per gli infiniti aggiornamenti.
Ho almeno un altro milione di cose da raccontare e tutte maledettamente buone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *