mdpr1@libero.it

Razzismi

Nessun commento Varie ed eventuali

Semplificherò brutalmente.
Esistono due tipi di razzismo.
Il più facile da identificare è quello generalmente “di destra”, volgare, idiota e inqualificabile.
Da calci nel sedere con scarponi chiodati.
Il più diffuso è quello “di sinistra” che porta ad eleggere Obama non perché adatto o bravo ma solo per il colore della sua pelle (avesse ereditato in proposito dalla madre e non dal padre chi mai lo avrebbe preso in considerazione già alla Convention del 2004)
I razzisti della prima specie sono immediatamente identificabili.
Quelli della seconda, molto molto meno.
Il politically correct, in tutti i campi, è segno di un qualche tipo di razzismo in senso lato.
I ‘sinistri’ sono quasi sempre, come li definisco io, “razzisti inconsapevoli”.
Allorquando, qualcuno da me in cotal modo etichettato obietta di non esserlo, rispondo “Vede che ne è inconsapevole”.

PS
Nei confronti degli ebrei all’ignoranza si aggiunge l’invidia.
Dove mai se non tra loro trovi un livello medio tanto alto di creatività, di intelligenza, cultura e genialità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *