mdpr1@libero.it

Anaconda

Nessun commento Varie ed eventuali

In ‘Nuova Enciclopdia’, Alberto Savinio rileva come ‘anaconda’ significhi ‘uccisore di elefanti’.
Visto che in America del Sud quei pachidermi non esistono, mi sono chiesto come e perché.
Semplificando – l’intera vicenda è davvero troppo articolata – il vocabolo deriva dal tamil.
‘Anal-Kondra’ era il nome con il quale veniva chiamato appunto in tamil un enorme pitone leggendariamente capace di uccidere elefanti.
Descritto sul finire del Settecento da un naturalista inglese – la faccio breve, ripeto – l’animale trasmigrò in una fiction letteraria nella seconda metà del secolo seguente.
A seguire, la denominazione – risultando il serpentone americano altrettanto se non più grande del pitone in questione – del rettile proprio delle zone tropicali del Sudamerica che noi oramai conosciamo come tale.
Da Ceylon – così, dopo essere stata Serendip e prima di diventare Sri Lanka, si chiamava ai tempi l’isola collocata a sud dell’India – quindi e pertanto ad un continente che di elefanti non ha visto mai neanche un’ombra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *