mdpr1@libero.it

Il debito

Commenti disabilitati su Il debito Varie ed eventuali

…e dovette fermarsi.

Il sole che lo aveva scaldato e che ora lo affannava…
La faticosa marcia in salita…
Le necessità fisiologiche…

E fu solo dopo che, appoggiato
a terra lo zaino, ripreso il fiato, asciugato il sudore, da lassù, ebbe il tempo di guardare.

Là, in basso, l’intera distesa del lago.
Blu.
E i paesi sulle rive.
Affacciati.
E i monti circonvicini.

Le acque e la terra amiche.

E cercò la casa…
E non dubitò di averla identificata…

E la donna che col battipanni e il fazzoletto in testa lavorava sull’aia doveva essere sua madre.

Pronto di bel nuovo, zaino fissato in spalla, cominciò di buona lena la discesa.

Di lì a non molto, lo sapeva, il mondo, la vita, pagato il debito, sarebbero tornati quelli di prima.