mdpr1@libero.it

Il 1301 e il Natale

Nessun commento Varie ed eventuali

Perché Giotto, impegnato tra il 1302 e il 1305 nella realizzazione della serie di affreschi padovani della Cappella degli Scrovegni, dipingendo là Natività, colloca nel cielo una cometa mentre il Vangelo di Matteo parla di una stella?
La spiegazione nel fatto che nel 1301 il pittore era rimasto impressionato dal passaggio della Cometa di Halley ed aveva voluto rappresentare in cotal modo il corpo celeste che nella narrazione evangelica avrebbe guidato i Re Magi, corpo citato appunto da Matteo.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *