mdpr1@libero.it

Finanziamento

Nessun commento Varie ed eventuali

Sesso?
In particolare nella seconda parte della sua carriera.
Esplicito e all’origine del successo internazionale che gli arrise.
Non così nei primi anni e non tanto nella sua opera più famosa.
Harold Robbins – è di lui che parlo – sapeva farsi leggere e di certo scriveva anche in vista della trasposizione cinematografica delle proprie creature.
All’affermazione de ‘L’uomo che non sapeva amare’ – il testo al quale facevo poco fa riferimento – grandemente contribuì l’ottima accoglienza riservata dal pubblico in ogni parte del mondo al film omonimo che ne fu ricavato.
(Nell’originale, il titolo del romanzo e del film è ‘Carpetbaggers’ e meriterebbe un lungo apposito capitolo anche solo spiegare cosa tale vocabolo significhi nel linguaggio e nella storia americana nonché come mai Robbins lo abbia scelto per parlare di Howard Hughes, il miliardario al quale la figura del protagonista è chiaramente ispirata).
Uno dei momenti più significativi del romanzo è quello nel quale il protagonista, alla ricerca di un finanziamento per l’attività che intende intraprendere, si rivolge a un banchiere di alto profilo.
Questi, dopo avere ascoltato il progetto e la conseguente richiesta economica, convinto, gli concede una cifra molto superiore a quella desiderata.
Spiegando le ragioni del gesto, afferma che, ben sapendo che in casi del genere la somma che viene richiesta, per non spaventare, è la minima indispensabile, per essere certo della riuscita dell’impresa e quindi di recuperare l’investimento, era necessario concedesse decisamente di più.
Credo che un gran bel numero di fallimenti in campo economico siano conseguenza di finanziamenti risicati, sparagnini e alla fine, per questo, nocivi.
Dipendano, in buona sostanza, dal non aver letto ‘Carpetbaggers’ o dal non aver visto il film!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *