mdpr1@libero.it

Perché negli Stati Uniti, nel processo penale, l’assoluzione in primo grado comporta che l’accusa non possa ricorrere in appello?

Nessun commento Varie ed eventuali

La risposta è semplice.
Perché la giuria possa ritenere colpevole la persona sotto processo, come recita la legge e come sentiamo ripetere ad ogni pie’ sospinto nei film e nei telefilm di ambientazione giudiziaria, deve essere assente ogni ragionevole dubbio in merito alla responsabilità dell’accusato.
Ora, il fatto stesso che in prima istanza sia stato assolto implica proprio l’esistenza del predetto ragionevole dubbio.
Contra legem e contro logica pertanto un secondo giudizio.
 
 
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *