mdpr1@libero.it

Liberi? Ok. Uguali? Che vuol dire?

Commenti (1) Varie ed eventuali

Sapete che vi dico?
Non fosse per il fatto che per decenni molti sono stati (e sono?) comunisti (la quale cosa non depone certamente a favore della loro intelligenza), esaminandone attentamente il programma a non scoprirne pieghe inaccettabili per un radicale liberale, i ‘Liberi e uguali’ potrebbero riservare positive sorprese.
(Mi rileggo e rimango perplesso).
Potrebbero.
Non fosse che con ogni probabilità il loro intendere la parola ‘uguali’ li sprofonda nella melma ideologica sinistrorsa.
Gli uomini, con buona pace dei ‘volemosebbene’ e di papa Bergoglio, per fortuna non sono affatto uguali.
Nascono e restano unici e diversissimi.
Uguali – dovrebbero saperlo anche i sassi – invece le opportunità che una nazione civile dovrebbe loro dare.
I ‘sinistri’ non lo capiscono.
Gente di durissima cervice!!!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Liberi? Ok. Uguali? Che vuol dire?

  1. Giorgio ha detto:

    Andiamo mescolando con il bastone nel pentolone sul fuoco del bucato con la cenere,mi sono chiesto il significato “5 Stelle” immagino una incudine che cade sul callo del fabbro.
    ” Fratelli d’Italia” si ,lasciati in orfanatrofio dopo la nascita,uno alto,l’altro nano,l’obeso e l’anoressico……fratelli dove e quando ?
    ” Forza Italia” quella forza scatturì qualche annetto fa quando Gigi Riva inchiodò “l’amata Germania” per KO tecnico,dopo si cadde dall’ululato al belato.
    “liberi e uguali” è ovviamente un contrasto,la catena di montaggio fa il tutto uguale,in scatole tutte uguali,nello stesso magazzino ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *