mdpr1@libero.it

Bogart visto da Karsh

Commenti disabilitati su Bogart visto da Karsh Cinema

‘Bogey’, non per via del golf, dell’imbucata in un colpo in più del ‘par’.
‘Bogey’ per vezzo, per contrazione.
Bogart, ovviamente.
Il ‘numero uno’ secondo l’American Film Institute, almeno tra i grandi dello schermo che hanno debuttato prima del 1950.
Attore da bianco e nero ‘Bogey’.
Anche se – quasi contro natura e in un ruolo non ‘suo’ – la mitica statuetta la conquista con un film a colori.
E in uno splendido bianco e nero lo rappresenta Yousuf Karsh.
Cento, di più, le foto memorabili, immortali, dell’armeno canadese.
Hemingway con il maglione da marinaio, no?
Churchill indomito leone, vero?
E Guevara.
E Picasso.
E Eisenhower.
E Einstein.
E De Gaulle.
E Kennedy.
E…
Ma è quella scattata a ‘Bogey’, sigaretta in mano, fumo e sguardo ‘comme il faut’ che non mi stanco di guardare.
Carisma, personalità, certezza, dubbio, passato, futuro, dolore, vita, declino… tutto in una sola immagine.
Perfetta.