mdpr1@libero.it

Se il voto è postale meno persone esprimono il loro parere

Nessun commento Varie ed eventuali

L’Università di Friburgo ha svolto una rilevazione sul voto postale guardando alle votazioni avutesi in Svizzera tra il 1989 e il 2014.
Ha scoperto che il fatto che per spedire il propro voto agli uffici competenti si debba affrancare la busta causa un calo dei votanti di all’incirca il due per cento.
Il costo del bollo, nel trascorrere degli anni sopra indicato, è salito da cinquanta a ottantacinque centesimi di franco.
L’aumento di un centesimo ha comportato mediamente un calo tra lo 0,025 e lo 0,031 punti percentuali!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *