mdpr1@libero.it

Siccità, sciamani e sangue dalle vene

Nessun commento Varie ed eventuali

Tutte queste storie per la siccità!
È che quanti ne parlano, incolti, non sanno che è possibile batterla.
Come?
Lo insegna Robert Hughes in ‘La riva fatale’.
Basta che uno sciamano, seguendo un rituale ben preciso, utilizzando alla bisogna una grossa conchiglia marina, si apra i fianchi facendone uscire il sangue, copiosamente.
Subito, il cielo si oscurerà e aprirà le cateratte!
Certo, in Australia è più facile trovare uno sciamano, ma anche da noi, cercando…
Ipotesi alternativa: scovare un contadino della stazza morale, della forza di Joseph Wayne.
È appunto Joseph che nel finale dello splendido ‘Al Dio sconosciuto’, di John Steinbeck, tagliandosi le vene, fa piovere secondo necessità su una California desolata.
È sempre la letteratura che ci salva.
Sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *