mdpr1@libero.it

Deuterio

Nessun commento Varie ed eventuali

L’acqua può essere composta diversamente dall’acqua?
Da quella che sulla Terra conosciamo?
Pare incredibilmente di sì.
Pare – sarebbe accertato, ma non riesco a crederci – che il ‘lander’ ‘Philae’ (modulo operativo di ‘Rosetta’, la sonda spaziale), atterrato il 12 settembre 2014 sulla Cometa ’67P/Churyumov-Gerasimenko, abbia rilevato appunto anche la presenza di un’acqua che viene definita “diversa per composizione da quella presente sulla Terra, dal momento che sembra contenere una percentuale maggiore di deuterio” (Ludovica Manusardi Carlesi, ‘Eroi della scienza’).
Roba da matti, vero?
E non vi dico cosa diavolo sia il deuterio e come sia possibile che nella teoricamente esistente versione ‘ultra densa’ una sfera di duecentocinquanta metri di raggio di cotale materiale (si può definire ‘materiale’ il deuterio?) possiederebbe una gravità superficiale pari a quella terrestre!
Affascinante e terrificante la scienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *