mdpr1@libero.it

‘Zibiba’

Nessun commento Varie ed eventuali

Sapete dello ‘zibib’, il vitigno d’uva mediterranea originario di Pantelleria dal quale si ricava il vino dolce che conosciamo col nome di ‘zibibbo’?
Ebbene, è con ovvio – basterà l’assonanza per asseverarlo – riferimento proprio allo ‘zibib’ che si chiama ‘zibiba’ quella specie di macchia violacea – simile a un chicco d’uva passa – che i musulmani mostrano, più o meno evidente, sulla sommità della fronte a testimonianza e dimostrazione della frequenza della preghiera nel corso della quale i profondi inchini verso la Mecca portano a battere appunto la fronte al suolo.
Maggiore la ‘zibiba’, maggiore, teoricamente – quando non artificialmente enfatizzata – la devozione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *