mdpr1@libero.it

Dalla parte di Roddick

Nessun commento Sport

Supertennis, lunedì 29 maggio 2017.
Magnifico: in programmazione, dalle 12.30 circa, la registrazione della finale del 2009 del magico torneo di Wimbledon.
Certo, lo ricordo perfettamente, vinse Roger Federer e la sua vittoria entrò nella storia dello sport dei gesti bianchi perché per la prima volta un giocatore catturava il suo quindicesimo slam.
Ricordo anche che nella circostanza, mano mano che il match andava avanti, mi veniva facile sperare in una vittoria del rivale Andy Roddick.
Ebbene, rivedendo l’incontro per la quarta volta almeno, ho tifato per il ragazzo di Omaha come non mai.
Speravo.
Contro ogni logica, speravo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *