mdpr1@libero.it

Donald Trump sottoposto all’Impeachment. Quando mai?

Nessun commento USA

I mille e mille nemici di Donald Trump, gli orfani di Barack Obama e quanti si strappano vesti e capelli perché alla Casa Bianca non siede Hillary Rodham Clinton (nemici ed orfani che invadono in specie i media di tutto il mondo e che farebbero carte false pur di sbattere fuori da White House l’odiato tycoon nuovaiorchese), accecati dall’odio, sognano l’impeachment dell’usurpatore e la sua conseguente, ignominiosa cacciata.
Ora, a parte il fatto che – quasi certamente non lo sanno – a Trump subentrerebbe il Vice Presidente Mike Pence e non la sconfitta Hillary…
A parte il fatto che l’impeachment deve essere conseguente al compimento di atti di tradimento, deve riguardare la comprovata corruzione o crimini gravi e misfatti…
Nella situazione data, guardando alla composizione delle due Camere, che la procedura specifica possa prendere il via e, soprattutto, arrivare a compimento è impossibile.
Infatti, ovemai i Rappresentanti (peraltro in larga maggioranza repubblicani) considerassero valida una accusa della predetta consistenza e dessero parere favorevole, il giudizio passerebbe al Senato, per l’incombenza guidato dal Presidente della Corte Suprema.
Perché poi e conseguentemente la Camera Alta concludesse la procedura con un esito negativo per l’imputato occorrerebbero i voti dei due terzi dei Senatori presenti.
E va qui ricordato che i repubblicani anche in quest’aula sono in maggioranza.
Storicamente, solo una volta, – nei confronti del successore di Abraham Lincoln Andrew Johnson – l’impeachment presidenziale è arrivato alla conclusione del proprio iter.
Peraltro, con un risultato negativo per l’accusa visto che il predetto Johnson se la cavò, sia pure per un solo voto.
I feroci nemici di Donald Trump possono coltivare una lontanissima speranza: che nelle Mid Term Elections del novembre 2018 il Partito Democratico trionfi tanto da conquistare maggioranze straripanti nei due rami del Congresso.
Sognino pure…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *