mdpr1@libero.it

Cento dollari di birra

Commenti disabilitati su Cento dollari di birra Varie ed eventuali

“È andata bene.
Sole e un mare caldo.
Ma sta cambiando.
Cominci a vedere in giro intere famiglie di turisti.
Sarà perché a Cuba gli attentati e il terrorismo non sono certo di casa come altrove.
E va bene fino a un certo punto.
La calma e la tranquillità di prima te le sogni.
Ma quel che è peggio è che gli spazi sono diminuiti.
I residenti hanno qualche soldo in più: i cento dollari che i parenti espatriati gli mandano di quando in quando.
E se li bevono tutti: cento dollari di birra scolati nei luoghi e nei locali fino a poco fa loro preclusi.
E, peggio ancora, arrivano ‘gli americani’.
I cubani che vengono a farsi vedere.
Quelli che con ogni probabilità sbarcano il lunario a fatica negli USA ma vogliono, devono apparire.
E dove prima regnavano pace e calma si sta male.
Peggiora, Mauro.
Peggiora.
Vediamo quanto regge.
Ma non molto.
Vorrà dire che andremo altrove”.
Oggi, A.. al telefono, reduce dall’isola, con voce e accento tristi, devo dire.