mdpr1@libero.it

A Renzi serve un Hector Campora

Nessun commento Varie ed eventuali

Nel lontano 1973, in Argentina, presidente della repubblica fu eletto Hector Campora.
Fatto era che Juan Domingo Peron, suo capo, non poteva tornare dall’esilio e partecipare personalmente alla contesa.
Campora vinse in sua vece, autorizzò il suo rientro e subito si dimise per consentirgli una facile elezione personale.
Ecco, a Renzi oggi occorre appunto un Campora: un collaboratore fedelissimo che occupi lo scranno senza fargli ombra nell’attesa di restituirglielo.
 
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *