mdpr1@libero.it

Le risibili ragioni del SI

Nessun commento Varie ed eventuali

In soldoni, arrivati al dunque, i sostenitori del si al referendum costituzionale affermano che occorre approvare le modifiche proposte a prescindere dal loro contenuto.

Parlano della necessita’ di un cambiamento purchessia.

A parte l’evidente illogicita’ del ragionamento (meglio ovviamente non cambiare se e quando in peggio), cosi’ fosse, perche’ non hanno argomentato allo stesso modo anni orsono allorquando la modifica costituzionale era stata approvata dalla parte avversa?

Non si trattava comunque anche in quella circostanza di un cambiamento?

O per caso, incredibilmente, conta per questi signori qualcos’altro?

Non i contenuti – per carita’, da questi si prescinde – bensi’ l’origine non ideologica (sarebbe troppo pretendere) ma partitica delle norme?

Arrampicarsi sui vetri, questo fanno i suddetti?

Fosse almeno cosi’!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *