mdpr1@libero.it

Quando la Bibbia si esprime come uno storico di sinistra: falsificando

Nessun commento Varie ed eventuali

24 luglio 2016

 

Lettura dal primo libro dei Re

“In quei giorni.

A Gàbaon il Signore apparve a Salomone in sogno durante la notte.

Dio disse: ‘Chiedimi ciò che vuoi che io ti conceda’.

Salomone disse: ‘Tu hai trattato il tuo servo Davide, mio padre, con grande amore, perché egli aveva camminato davanti a te con fedeltà, con giustizia e con cuore retto verso di te.

Tu gli hai conservato questo grande amore e gli hai dato un figlio che siede sul suo trono, come avviene oggi….”

Poco oltre, il Signore, una volta concesso a Salomone quanto da lui richiesto, così conclude il suo dire:

“Se poi camminerai nelle mie vie osservando le mie leggi e i miei comandi, come ha fatto Davide tuo padre, prolungherò anche la tua vita”.

 

Si resta annichiliti.

Sembra di leggere uno storico di sinistra che distorca i fatti.

Davide?

Davide chi?

Colui che vede Betsabea e la vuole?

Colui che la possiede e la mette incinta?

Colui che cerca di fare in modo che il marito di Betsabea Uria l’Ittita si giaccia con lei per non rivelare il tradimento compiuto?

Colui che opera compiutamente perché dopo Uria venga esposto a pericoli mortali in guerra e perisca?

Colui che designa come proprio successore Salomone prevaricando i diritti dei legittimi successori?

Questo è il Davide di cui parla, con belle parole, il primo libro dei Re?

Ripeto, sembra di leggere uno storico di sinistra tanto falsamente i fatti vengono riportati.

Sottolineo, ancora, i fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *