mdpr1@libero.it

Il prossimo Tour sarà vinto da un ‘frillo’?

Commenti (1) Sport

Il prossimo 2 luglio (ultima tappa il 24), prende il via la Grande Boucle.

Il percorso è duro quanto basta con quattro arrivi in salita.

Purtroppo, negli anni con finale sei (e quello che corre è il 2016) dal secondo dopoguerra, spesso, il Tour viene vinto da corridori minori e non da campioni.

Ecco i vincitori nell’ordine, ricordando che nel 1946 non si corse:

1956 Roger Walkowiak

1966 Lucien Aimar

1976 Lucien Van Impe

1986 Greg Lemond

1996 Bjarne Riis

2006 Oscar Pereiro Sio

Ora, per quanto certamente Van Impe fosse un ottimo scalatore, l’unico campione in elenco (e non straordinario) è Greg Lemond, peraltro nell’occasione assistito amorevolmente da Bernard Hinault, suo compagno di squasra, che ne facilitò l’affermazione.

Quanto al resto, un mucchietto di ‘frilli qualsiasi’ vincitori per caso.

Di più, le ultime due edizioni furono un vero disastro.

Riis era dopato fino agli occhi ma la faccenda fu scoperta quando i fatti erano andati in prescrizione.

Pereiro Sio, secondo a Parigi, fu proclamato vincitore quando si scoprì che il primo, l’americano Floyd Landis, era a sua volta drogato.

Speriamo bene, oggi.

One Response to Il prossimo Tour sarà vinto da un ‘frillo’?

  1. Silvano Calzini ha detto:

    Se si pensa che Raymond Poulidor non solo non ha mai vinto il Tour, ma non ha mai vestito la maglia gialla neanche per una semitappa. Questa sì che è un’impresa. “Poupou” resta il più grande perdente della storia del ciclismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *