mdpr1@libero.it

“Dove sei?”

Commenti disabilitati su “Dove sei?” Varie ed eventuali

Il telefono fisso.
Suona.
Rispondo, anche se temo fortemente che si tratti di qualcuno che voglia appiopparmi qualcosa.
E’ una voce amica.
Subito, mi chiede: “Dove sei?”
“Dove mai debbo essere se non in studio”, replico, “E’ qui che mi hai chiamato!”
L’uso continuo del cellulare a questo ci ha ridotto.
E torna alla mente una scena di un oramai antico film, ‘Alfredo, Alfredo’ di Pietro Germi (1972).
Il protagonista è in banca al lavoro e la ‘mogliettina’ lo chiama per chiedergli subito con una vocettina insoportabile “Dove sei?”.
Una gag che fra poco, quando i telefoni fissi non esisteranno più, nessun giovane capirà.