mdpr1@libero.it

Una donna sui venti dollari americani?

Commenti (1) USA

Vedo che negli USA discutono a proposito della prima donna che andrebbe immortalata su una banconota.

Prima di tutto, al posto di chi, e il più gettonato sembrerebbe Andrew Jackson.

Poi, sul nome della prescelta.

Posto di fronte al quesito, non trovo una sola candidata con tutti i conti in regola.

E’ grave?

Direi di si.

Fossi costretto, opeterei per Eleanor Roosevelt, in parte per il valore personale ma soprattutto per le parentele decisamente ‘giuste’ (le parentele, non tanto il coniugio!).

Escludendo le Signore viventi (e guarderei a Condolezza Rice, nel caso), obtorto collo, concluderei per una grande scrittrice e drammaturga e farei il contrastatissimo nome di Lillian Hellman, ben sapendo di attirare le critiche e le ire di tutti, specie a destra, e non dimenticando che, della compagna di Dashiell Hammett, Mary McCarthy disse “Quello che scrive, virgole comprese, è falso!”

Decisivi, per me, i suoi atteggiamenti, certo da lei stessa celebrati ed enfatizzati, ai tempi duri e bui della ‘Caccia alle streghe’.

Et voila.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Una donna sui venti dollari americani?

  1. Giorgio ha detto:

    immaginavo un venti dollari su di una donna americana” magnificent body “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *