mdpr1@libero.it

‘Quo vado?’ e Matteo Renzi

Commenti (2) Varie ed eventuali

Il travolgente successo di Checco Zalone e del suo ‘Quo vado?’ toglie ogni residua speranza: avremo questa classe politica e Matteo Renzi in sella per sempre!
Come pensare, infatti, che un popolo che decreta il trionfo a una completa insulsaggine quale è appunto ‘Quo vado?’ possa aspirare, tendere, operare al meglio? votare altrimenti?

(Lo confesso, oggi, sono andato a vedere il ‘povero’ filmetto che una lancio straordinario – millequattrocento sale e un battage su giornali, radio e tv senza pari – ha catapultato in vetta alle classifiche dei ‘migliori incassi di sempre’ con enorme soddisfazione in particolare dei produttori.
Parlo, pertanto, con cognizione di causa di questa miserevole cosettina.
E, nel mentre, mi chiedo quale mai duro atto penitenziale dovrò compiere per arrivare a perdonarmi.)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 Responses to ‘Quo vado?’ e Matteo Renzi

  1. Mauro ha detto:

    Buongiorno, mi permetta una pignoleria: “Come pensare, infatti, che un popolo che decreta il trionfo DI una completa insulsaggine”

    Detto questo, dopo la candidatura a 10 oscar dell’assurdo, incivilmente misandrico e completamente illogico “Mad Max – Fury Road”, non mi stupisco più di nulla.

    Un caro saluto.

  2. Rita Sgattoni ha detto:

    Immaginavo! Non l’ho visto e non mi pento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *