mdpr1@libero.it

Quando anche i buoni erano cattivi

Nessun commento Varie ed eventuali

Epifania 2016.

Incontro Mauro Gervasini.

Lo ringrazio per l’ottimo saggio che ha scritto per il mio secondo libro sugli Stati Uniti.

Ovviamente, essendo lui il direttore di ‘Film TV’ e un critico cinematografico di vaglia, il saggio tratta del cinema USA.

Arriviamo a parlare della decadenza di Hollywood.

“Vedi”, strepitosamente dice, “non sopporto il buonismo colà oggi e non da oggi imperante.

Nell’ultimo Spielberg, ‘Il ponte delle spie’, anche i cattivi, quelli che per definizione tali dovrebbero essere, sono buoni.

Rimpiango i film d’azione e di spionaggio di una volta quando anche i buoni erano cattivi!”

Applaudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *