mdpr1@libero.it

Lettera a Paolo Mieli

Commenti (2) Varie ed eventuali

29 dicembre 2015,
il testo della mail che ho inviato a Paolo Mieli dopo aver letto sul Corriere l’editoriale nel quale, dopo le elezioni spagnole e il loro incerto esito, sosteneva la superiorità dell’Italicum

Paolo,

perchè sarebbe meglio un sistema come l’Italicum che se applicato in Spagna porterebbe alla maggioranza assoluta un partito votato in verità solo dal venti per cento degli aventi diritto al voto (il 28 per cento del 73 per cento – i votanti – fa appunto il 20)?

Si puo’ avere la maggioranza assoluta quando l’ottanta per cento del corpo elettorale non ti ha votato?

Mauro della Porta Raffo

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

2 Responses to Lettera a Paolo Mieli

  1. Enzo Tosi ha detto:

    La lettera rimarrà senza risposta. Enzo Tosi.

  2. Ferrara Carmine ha detto:

    Sarebbe stato interessante leggere la risposta ( temo mai arrivata ) del saccente Paolo Mieli che, ogni qualvolta che mi capita di ascoltarlo in una delle sue frequenti performance in uno dei talk televisivi, mi innervosisce con quell’aria da “monsignore” depositario di tutte le verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *