mdpr1@libero.it

Raphael Geminiani

Commenti disabilitati su Raphael Geminiani Sport

Sapete com’è la memoria, vero?

Può giocare strani scherzi.

E così, io, di Raphael Geminiani ho tra i molti ricordi, dominante, quello di una partecipazione al Tour de France alla guida di una formazione ‘regionale’ perchè il selezionatore della squadra nazionale francese non l’aveva voluto.

E, per come appunto lo ricordo io, in quella occasione si classificò ottimamente, primo tra tutti i transalpini, ‘nazionali’ compresi.

Una rivalsa non da poco.

Certo, poi – ma questo lo sanno tutti, scommetterei – era con Fausto Coppi in Africa e prese anche lui la malaria che avrebbe ucciso il Campionissimo ma sopravvisse.

Certo, nel 1955, gli era riuscito di chiudere tutti e tre i Giri tra i primi sei, impresa mai ripetuta da altri (Nencini, due anni dopo, ottimo al Giro e al Tour, arriverà nono alla Vuelta).

Ma personalmente lo celebro per quell’orgogliosissima impresa sulle strade della Grande Boucle, quando si deve essere detto “Ve lo faccio vedere io chi è il migliore tra noi galletti” e la cosa gli riuscì!