mdpr1@libero.it

Un immigrato mendicante ogni cinque metri!!!

Commenti (1) Varie ed eventuali

Milano, 25 novembre, ore 11.45 circa, via San Vittore.

Cerco di arrivare al numero 18 e faccio fatica.

Ogni cinque metri – probabilmente, meno – sul marciapiede, un immigrato di differenti etnie e razze chiede la carità!

(E altrettanto occorre, per dire, in corso Matteotti in Varese come dappertutto e non solo in Italia)

E’ questa la famosa ‘accoglienza’ predicata dal papa, voluta dal governo e dai radical chic di sinistra?

Certo, è questa.

‘Accogliamo’ e buttiamo dipoi la gente per strada.

Che quei poveracci chiedano l’elemosina, che si prostituiscano, che delinquano… bene così!

Gentaglia – non gli immigrati, coloro che in cotal modo li costringono.

Gentaglia, cui va tutto il mio disprezzo!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Un immigrato mendicante ogni cinque metri!!!

  1. Antonio Cosentino ha detto:

    Mesi fa, a Milano, sceso alla fermata di San Babila della Metropolitana, mi sono diretto verso il Tribunale dovendomi recare all’Umanitaria. E’ stato uno slalom continuo tra un “richiedente” (eufemismo) e l’altro.
    Mi sono domandato allora se i “governanti” attuali della città frequentassero il territorio a loro affidato.
    Perché, in tempi andati, Milano era certamente più vivibile, nonostante l’immigrazione interna. Incontrare il “barbun” cantato da Enzo Jannacci era un evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *