mdpr1@libero.it

“Questo sorriso vi seppellirà” (dedicato a Valeria Solesin)

Commenti (1) Varie ed eventuali

di Vittorio Salerno

“Se amate solo i vostri fratelli, i vostri amici, che merito avete? Vi fu detto ‘Occhio per occhio dente per dente’, ma io vi dico: Amate i vostri nemici”… Forse il Comandamento più ‘duro’ lasciatoci dal Figlio dell’Uomo, Gesù Cristo. Ma come si fa ad amare dei ragazzi che sparano all’impazzata su altri ragazzi come loro, che stanno solo ascoltando musica, e poi li finiscono uno ad uno col Kalashnikov, magari a pochi metri di distanza?

Poiché non riusciremo ad ‘amarli’, cerchiamo almeno di renderli innocui. Che non ci facciano più del male.

Ma com’è possibile combattere un nemico che alla peggio si fa esplodere?

Questa io credo sia la tremenda novità di questa “terza guerra mondiale” appena cominciata.

Occorrono nervi saldi, discernimento, massima allerta, e… l’aiuto di Dio.

Sulla prima pagina di un quotidiano ho visto una bella fotografia di Valeria Solesin, sormontata da una scritta a caratteli cubitali: “Questo sorriso vi seppellirà”

L’ho ritagliata e appesa nel mio studio, in bella vista.

Mi fa compagnia, e mi aiuta a ben sperare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to “Questo sorriso vi seppellirà” (dedicato a Valeria Solesin)

  1. Giorgio ha detto:

    Ascoltiamo la campana che suona differente da quella del buon Vittorio fin troppo zuccherina.
    La storia trabocca di ammazzamenti,stragi,genocidi ecc.
    sperare che con belle parole , buoni propositi la “bestia umana”cambi la testa, è pura follia,da che io esista l’uomo non ha mai raggiunto livelli standard di mediocrità come ora,avidi di amori fugaci danaro,spesso usato per portarsi addosso la “scimia” dea droga.
    Nel centro di Varese,Piazza del Garibaldino fino a qualche anno fa,fissi ad un moro due robusti anelli di ferro….ingenuamente pensai …no affatto,duecentocinquanta anni fa circa,si fissava il condannato per le braccia,da lontano arrivava a pagamento il boia per lo “squartamento”.
    (libri storici alla mano).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *