mdpr1@libero.it

Mai chiedere: “E’ maschio o e’ femmina?”

Commenti (2) Varie ed eventuali

Tra le situazioni maggiormente imbarazzanti che mi sono capitate, indubbiamente un posto di rilievo occupa un oramai lontano incontro avuto per strada con la moglie di un amico.

Vedendo la signora in qualche modo opulenta, sorridente e pronto a gioire con lei, le chiesi: “Aspetti un maschio o una femmina?” per sentirla rispondere con aria subito rabbiosa: “Non sono affatto incinta!”

Ahiahiai!

2 Responses to Mai chiedere: “E’ maschio o e’ femmina?”

  1. Carluccio Re ha detto:

    A me invece è capitato che vista una signora che ostentava un pancione abbondantemente oltre l’ottavo mese, le dissi: faccia attenzione signora che se continua così rischia di rimanere incinta…

  2. Enzo Tosi ha detto:

    Caro Mauro, a me accadde di peggio. Anni addietro, Germania, in treno. Tratta Monaco-Regensburg (Ratisbona). Nello scompartimento, accanto a me, siedono due donne, che si somigliano. Una giovane, una più vecchia. Io, nell’intento di rivolgere uno strepitoso complimento, dico a quella più anziana : “Complimenti, che giovane mamma.!”. Risposta agghiacciante : “Be’, veramente sono la sorella.”. Essendo chiuso nello scompartimento ed essendo il treno in corsa, non potei neppure scappare. Enzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *