mdpr1@libero.it

Max Reinhardt, un imperatore in Europa, un Carneade negli USA

Nessun commento Varie ed eventuali

Dominante in modo assoluto nel campo teatrale per all’incirca trent’anni.

Maestro indiscusso e indiscutibile di fronte al quale i grandi autori, gli attori – mattatori compresi – i registi, chiunque operasse sulla scena si prostrava.

Ecco chi e cosa era nel vecchio continente Max Reinhardt.

Costretto nel 1935 dalle leggi razziali a varcare l’oceano, si ritrovò del tutto spaesato o quasi in un mondo, quello americano dello spettacolo, che, certo, ne aveva sentito parlare ma non sapeva, non poteva venerarlo.

Un Carneade?

Quasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *