mdpr1@libero.it

Migranti: la Svizzera schiera l’esercito alla frontiera

Commenti (2) Varie ed eventuali

In caso di forti pressioni alle frontiere, la Svizzera potrà inviare al confine ottocento militi in aiuto alle Guardie di confine e alla Polizia.

La conferma di quanto dichiarato domenica dal ministro della difesa Ueli Maurer è giunta lunedì dal capo delle Forze armate André Blattmann, che era in visita in Ticino.

È importante dire, ha spiegato il comandante, che “l’esercito non decide da solo di intervenire ma viene offerto in appoggio alle autorità e istituzioni civili.

È un compito datoci dal Consiglio federale”.

2 Responses to Migranti: la Svizzera schiera l’esercito alla frontiera

  1. giorgio ha detto:

    Indiscutibilmente ogni stato paese può decidere di agire come meglio crede,la Svizzera svincolata da obblighi europei,farà quel che gli pare ovviamente.

  2. Rita Sgattoni ha detto:

    E quando mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *