mdpr1@libero.it

Gli Stati Uniti ‘d’America secondo Orson Welles

Nessun commento Varie ed eventuali

“Come tutte le culture protestanti o ebraiche, gli Stati Uniti vennero fondati sull’idea che la parola di un uomo ha un valore.

Altrimenti non saremmo potuti andare nel West, dato che era senza legge.

La parola di un uomo doveva contare qualcosa.

La mia teoria è che tutto andò in malora con il proibizionismo, perché era una legge che nessuno poteva rispettare.

In quel momento il concetto di sovranità della legge si guastò.

…  Quando la gente accetta che infrangere la legge è normale, tutta la società ne risente”.

Da ‘A pranzo con Orson Welles. Conversazioni tra Henry Jaglom e Orson Welles’, a cura di Peter Biskind, Adelphi, 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *