mdpr1@libero.it

Questo è il tempo del figliol prodigo, di HCN

Commenti (1) Varie ed eventuali

Sto ripensando, in attesa dell’idraulico, ai tempi del figliol prodigo, cioè all’oggi.

Si, credo proprio che ci siamo…

Ancora una volta, l’ennesima, al Tg viene data notizia di un delinquente che non si è fermato allo stop e ha investito un’altra automobile uccidendone il conducente.

Ebbene, il giudice non lo condanna ritenendo che in quel momento non fosse capace di intendere.

Gente che compie gli scempi più incredibili e non ha neanche il bisogno di pentirsi, di soffrire fin nelle budella per il male compiuto.

Ci pensa la giusta giustizia.

“Hai sbagliato figliolo?

Dunque, siccome penso che ti dispiaccia o che tu volessi solo fare un’esperienza (non vorremo togliere il diritto all’esperienza?!?), non ti riconosco nessuna colpa.

E quel pirla che ti si è messo davanti non aveva che da girare da un’altra parte”.

Così è il mondo.

Dio è morto, dicevano negli anni Sessanta del Novecento e ora, per conseguenza, la colpa e il peccato, l’illecito e, sopra ogni cosa, la responsabilità, non esistono più.

Dovunque, una deplorevole e disarmante interpretazione del concetto di libertà che porta a un non confronto con se stessi e a un mondo in cui si può fare tutto ciò che viene in mente perché si deve essere liberi di fare esperienza, travisando completamente anche questo concetto.

Visualizzo un muscolo; ecco, questi sono i tempi in cui il muscolo della coscienza e del nostro dialogo con essa, si è completamente rilasciato (non si vede più un reo confesso da decenni) e possiamo prevedere un futuro, fra non poi molto, in cui il muscolo davvero non funzionerà più per tanti individui che potranno essere perciò facilmente manipolati e assoggettati.

Di contro, come sempre succede in questi casi, credo che più nascosta, una parte meno consistente di umanità stia invece rafforzando quel muscolo e spero sia davvero così.

One Response to Questo è il tempo del figliol prodigo, di HCN

  1. antonio zanoletti ha detto:

    Domanda, ingenua o sempliciotta, ma concreta: ma questi giudici non si possono eliminare rendendoli innocui?
    perchè è terribile quello che sta succedendo.
    Svegliamoci. Non mi arrabbio più, certo, ma non smetto di indignarmi!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *