mdpr1@libero.it

In difesa di Roberto Maroni

Commenti (3) Varie ed eventuali

Facilissimo difendere il presidente della Regione Lombardia dalle accuse che gli vengono mosse dalla Procura milanese.

Avrebbe – sostengono gli inquirenti – operato a favore di un paio di signore con le quali intratterrebbe una relazione d’amore.

Ora, chiunque abbia presenti le fattezze del Nostro sa che l’accusa non è sostenibile: per quanto si agiti e prometta, per quanto il cosiddetto ‘potere’ possa essere mezzo di conquista, con quel viso e quel fisico gli è impossibile conturbare una (figuriamoci due) signora!

3 Responses to In difesa di Roberto Maroni

  1. Chiara ha detto:

    Caro Mauro permettimi di dissentire…il genere femminile, differentemente dal maschile, non si pone limiti. Un uomo di carisma, di fama, di potere, creativo o trasgressivo per brutto che sia troverà sempre una e più d’una gentil donzella con la quale svagarsi. E, senza discostarci dalla politica, ci basti ricordare Craxi…(il mio naturalmente non è un giudizio politico ma esclusivamente estetico…)….e Picasso? e Sartre? Dei veri mostri…sacri (e in tutti i sensi!!)… eppure molte donne si sarebbero fatte in quattro pur di arrivarci…Eh, mi sa che a Maroni gli toccherà passare dal tribunale…ma ecco che la tua ipotesi può prendere corpo…se si imbattesse in una gentile avvocatessa, quest’ultima proprio vedendolo non bello eppure simpatico perché Maroni sa esserlo…potrebbe trovargli mille attenuati!! In un modo o in un altro ne verrà fuori bene….

  2. Luigi ha detto:

    I soldi e il potere fanno bello chiunque.
    Chissa…

  3. Gianni Laterza ha detto:

    Condivido al 115% il parere di Chiara, non è la bellezza fisica che spinge le donne tra braccia degli uomini,
    sappiamo tutti che il Diodenaro e il Potere viaggiano in simbiosi e danno quel propellente che fanno diventare
    Adoni persino Maroni ! ! ! Forse Mauro è l’unico a non essere d’accordo.
    Gianni Laterza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *