mdpr1@libero.it

Il legislatore ignorante e cretino

Nessun commento Varie ed eventuali

Mille anni fa, giovanissimo direttore di un ente pubblico, ebbi lungamente a che fare con un anziano, scafato e inelligentissimo notaio il quale, tra i molti insegnamenti che cerco’ di impartirmi, mi assicuro’: “Ogni qual volta viene emanata una legge, viene determinato dal legislatore un provvedimento qualcuno ne e’ beneficiato. Surrettiziamente, tra le righe, ogni legge e’ fatta per favorire una categoria, un gruppo, addirittura un singolo. Si tratta di capire con abilita’ se e come il provvedimento possa in qualche modo essere usato anche a nostro vantaggio!”

Riteneva, allora e giustamente il desso, che il legislatore fosse, sia pure a fini moralmente assai discutibili, intelligente.

Cosi’ non e’ piu’ da decenni e viepiu’ ai nostri giorni.

Giorni nei quali – e basta dare un’occhiata a una disposizione qualsiasi per averne contezza e certezza – il legislatore e’ un ignorante oltre ogni limite, un cretino se non un demente il cui operato e’ dannosissimo per il Paese e per i cittadini!

Ora, capita che qualche avvertita persona concluda sostenendo che i danni sono provocati volutamente per qualche nascosta finalita’ la qual cosa comporterebbe invece (e come un tempo) una notevole, perversa intelligenza.

Cosi’ non e’: il legislatore oggi e’ solo un ignorantissimo cretino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *