mdpr1@libero.it

Ah, quando c’era Nisca… La ‘nobile’ Varese del tempo che fu!

Commenti disabilitati su Ah, quando c’era Nisca… La ‘nobile’ Varese del tempo che fu! Varie ed eventuali

Verso la fine degli anni Novanta.

A Milano in corso Sempione, nella sede meneghina della RAI.

Di lì a poco, saremo in diretta.

D’accanto, il conte Crespi, uomo di classe, celebre viveur, esperto di bon ton e di eleganza.

Si volta verso di me e chiede:

“Visto che lei è di Varese, è ancora aperto Nisca?

Pensi, per almeno vent’anni ho comprato proprio da Nisca le mie giacche.

Meglio di molti negozi londinesi, sa?”

Ecco, mi si accuserà di ricordare solo i negozi della nobile Varese di non poi molti anni fa (e Nisca era uno dei tanti all’epoca in cui sotto i portici del centro non si vendevano mutande e robaccia).

Ma, d’altra parte, non è proprio guardando alla sparizione o quasi (quelle rimaste fanno riferimento a catene e sono tutt’altro) delle boutique, delle ‘botteghe’ di classe che si coglie il declino, il drammatico declino economico della città e dei suoi abitanti?

E cosa mai hanno fatto, quali iniziative hanno intrapreso le varie amministrazioni succedutesi negli ultimi venti/trent’anni a Palazzo Estesnse per opporsi, tentare di opporsi alla rovina?