mdpr1@libero.it

Assoluzione per Amanda e Raffaele!

Commenti (2) Varie ed eventuali

“Perché la decisione di assolvere per mancanza di prove è comunque la sconfitta per la famiglia di Meredith che continua a non avere giustizia”.

Con queste parole, Fiorenza Sarzanini termina l’articolo scritto per il Corriere a commento della sentenza della Cassazione che ha mandato assolti Amanda Knox  e Raffaele Sollecito per l’omicidio della povera Meredith Kercher.

Due osservazioni al riguardo.

La prima, fondamentale: nei tribunali non si può cercare giustizia ma solo l’applicazione della legge.

La seconda in forma di domanda: forse che per avere comunque giustizia va condannato qualcuno purchessia anche se innocente?

2 Responses to Assoluzione per Amanda e Raffaele!

  1. Mario Tavani ha detto:

    Davvero difficile far comprendere alle persone che, per condannare qualcuno, ci vogliono le prove; e che la Cassazione, per quanto ne so, non ha detto che i due fidanzati sono innocenti, ma che le risultanze investigative, processuali in genere, non erano tali da consentire un giudizio di colpevolezza oltre ogni ragionevole dubbio.
    Sconvolge il pensiero che il mondo intero sorrida, diciamo così, di fronte alle garanzie di giustizia che si prospettano nel nostro paese, oggi come oggi.
    Mario Tavani

  2. Marco Giuseppe Nebbia ha detto:

    La realtà è questa: quasi sempre si dovrebbe assolvere.
    Alla gente non piace sentirselo dire ma è così.
    O vi è una confessione o sono problemi.

    Una volta?
    Una volta confessavano di più perché la polizia li prendeva a sganassoni, tutto qui.

    Farla franca è molto facile, non solo in Italia e non solo per imperizia degli investigatori.

    La gente vuole certezze e mal accetta ciò.
    Purtroppo però è così, questa è la spiacevole realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *