mdpr1@libero.it

Cuba: fine dell’embargo? Ma quando mai!

Commenti (3) Varie ed eventuali

Tre settimane a Cuba.

E’ abbronzato da fare invidia.

Vecchio ‘cubano’ d’adozione, Alfio mi racconta.

Va da anni nello stesso posto, lontano dalle zone turistiche.

Pesce tutti giorni, bel tempo, spiaggia, riposo.

Parliamo e si arriva alla faccenda dell’embargo.

“Tutto in altissimo mare”, mi dice, “Sono tante e tali le condizioni che gli USA impongono che non se ne farà niente”.

Riflettiamo: è vero, nell’isola non c’è democrazia ma è altrettanto vero che non ci sono delinquenti in giro, che non esiste la crminalità organizzata e che si vive magari poveri ma civilmente.

“Come mai”, mi chiede, “laddove la democrazia vige è tutto il contrario?”

Bella domanda!

3 Responses to Cuba: fine dell’embargo? Ma quando mai!

  1. Antonio Cosentino ha detto:

    Mia figlia giramondo, anni fa, andò pure a Cuba e rimase meravigliata di come la gente avesse molto riguardo per i turisti, tanto che potevi lasciare per strada qualsiasi cosa, poniamo una bicicletta, sicuro di ritrovarla il giorno dopo. Poi scoprì che coloro che avrebbero sgarrato avrebbero subìto, qui ed ora, inevitabili conseguenze. Ecco la risposta alla domanda: “Come mai, laddove la democrazia vige, è tutto il contrario?”

  2. Roberto ha detto:

    E come sanita’ come la mettiamo…
    Penso che fossero sbarcati nella Baia dei Porci i nostri vari De Mita, Martelli, D’Alema, Zanone, Saragat e via discorrendo a quest’ora Cuba avrebbe seri problemi di sopravvivenza.

  3. Gianni Laterza ha detto:

    Sono stato più volte a Cuba, il 90% della popolazione vive in povertà ma nonostante questa realtà, l’allegria e
    il buonumore sono tangibili, i prezzi sono stabili, il fai da te trionfa e sopratutto non si butta niente.
    Quello che nei Paesi democratici è inservibile a Cuba funziona, se a un Cubano gli scappa la….. voglia di
    rubare da incensurato gli danno 12 mesi di galera/Cubana in seguito la galera diventa la sua residenza per molti
    anni e quando lascia la galera/Cubana (molto diversa dalle carceri democratiche) la voglia di ritornare a delinquere
    vi assicuro che gli è passata.
    g. Laterza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *