mdpr1@libero.it

Esuli comunisti e non

Commenti disabilitati su Esuli comunisti e non Varie ed eventuali

“L’esule dei Paesi comunisti non è mai stato troppo gradito; le sue scelte spesso giudicate con sospetto.

Nella gerarchia morale della sofferenza, egli rientra stentatamente, sì e no, agli ultimi posti, molto indietro rispetto agli esiliati delle dittature fasciste e dei sanguinari regimi latino-americani”.

Stefano Zecchi
nella prefazione a ‘Rose bianche a Fiume’