mdpr1@libero.it

Mattarella e il Negus

Commenti (1) Varie ed eventuali

di Enzo Tosi

Non sapevo che il tram per Mattarella non era uno qualunque bensì un tram predisposto, che “Libero” ha definito “tram blu”.

Preparato per una scena da film, affinchè l’augusto personaggio potesse fare la sua passerella.

Un’operazione d’agenzia, smaccatamente pubblicitaria, vergognosa, pensata per il popolo bue.

Oltretutto assai più costosa del semplice utilizzo dall’auto blu canonica.

Ryszard Kapuscinski nel libro “Negus” ricorda che l’Imperatore Haile Sellassiè, quando attraversava una città etiopica con il suo corteo di automobili, ne voleva una dalla quale un funzionario gettasse monetine per il popolo.

Siamo allo stesso livello.

Hailè Selassiè

Hailè Selassiè

One Response to Mattarella e il Negus

  1. Giorgio ha detto:

    Il tram blù l’avevo perso,ma se questo è il solco arriveremo all’aratro al bove e a chi ne regge le redini,tempo al tempo,presuntuosamente mi reputo adattato nel tempo a conoscere chi mi stia di fronte, al caso le apparenze del personaggio sono fugaci e mute che debbo prendermela con comodo,anche perché l’interesse sta scemando,e mi torna faticoso trovarne sosia nel medioevo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *