mdpr1@libero.it

Ma in Ucraina non comandano dei golpisti?

Commenti (1) Varie ed eventuali

Si fa presto a dimenticare, specie se fa comodo.

Non è trascorso neppure un anno dal quel 22 febbraio 2014 che vide la cacciata da Kiev ad opera dei golpisti del presidente democraticamente eletto Janukovic.

Golpisti privi di ogni e qualsiasi base o giustificazione democratica se non nella mente e nei successivi comportamenti degli Stati ‘democraticissimi’ che da subito hanno approvato la loro presa del potere.

E adesso, seguendo docili come cagnolini quel piffero di Obama, Merkel e Hollande, non si sa bene in rappresentanza di chi, trattano e minacciano.

E si parla di un intervento NATO senza che qualcuno spieghi cosa diavolo c’entra in questa storia la NATO.

Si rischia così davvero un conflitto i cui limiti non possiamo prevedere.

Siamo in mano, in Italia forse meno che altrove (Francia e USA certamente) ed è tutto dire, a dei poveri idioti.

Gridiamo forte e chiaro che non ci rappresentano.

NON CI RAPPRESENTANO!!!

Poroshenko

Poroshenko

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Ma in Ucraina non comandano dei golpisti?

  1. Enzo Tosi ha detto:

    Vittorio Sgarbi : “Federica Guidi ? Ai giardinetti con i bambini.”. Vittorio Feltri : “Pinotti ? Magari in una boutique.”. Giusto. Federica Mogherini, “Alto Rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza”, denominazione la cui lungaggine ed altisonanza sono in maniera miserabile inversamente proporzionali non all’efficacia ma all’esistenza stessa di una politica estera europea, cresciuta all’ombra di un titano del calibro di Veltrama ( = Veltoni + Obbbama). Proseguire la trista elencazione ? I radiosi destini della Patria sono nelle mani di personaggi di tale levatura. Caratteristica, sintomatica della loro caratura, è che, fronte qualunque accadimento, si precipitano a rilasciare dichiarazioni senza un attimo di decantazione, di analisi, di meditazione. Senza collegare il cervello. Ed, ipso facto, l’indomani devono correggersi, rilasciano dichiarazioni contrarie, vengono smentite. Enzo Tosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *